La fontana di Nettuno a Firenze

Proprio nel centro di Piazza della Signoria a Firenze, eretta a ridosso del Palazzo Vecchio troviamo appunto la bellissima Fontana di Nettuno realizzata da Bartolomeo Ammannati e dal Giambologna e costruita tra gli anni 1563-1565 in occasione dell’inaugurazione di un nuovo acquedotto e conosciuta a Firenze come Biancone, per il candore del marmo utilizzato.

Ai piedi del Nettuno troviamo tre tritoni che suonano delle tibie che zampillano acqua. Il tritone era, nella mitologia greca, il figlio di Poseidone ovvero il Dio del mare. Tritone era conosciuto come il Dio fiume. Veniva comunemente rappresentato con la metà superiore del corpo in forma umana e quella inferiore a forma di pesce.

La vasca è ottagonale e contiene i quattro cavalli di Nettuno, due in marmo bianco e due in mischio rosato, le ruote del carro dei cavalli contengono i segni zodiacali, simboleggianti lo scorrere del tempo

Agli angoli della vasca sono presenti gruppi di divinità marine come Teti, Doride, Oceano e Nereo. Ciascuna delle quali ha ai piedi delle ninfe, satiri, fauni realizzati da Giambologna. Si nota la grande arte del Giambologna, scolpendo capolavori di sofisticate elaborazioni tipiche del manierismo fiorentino.

La figura di Nettuno è realizzata in marmo bianco di Carrara e riprende i tratti somatici di Cosimo I de’ Medici che alludeva al dominio sui mari di Firenze.

Davanti alla vasca troviamo un’epigrafe di bronzo con inciso il luogo in cui nel maggio del 1498 fu impiccato e bruciato Girolamo Savonarola con Domenico Buonvicini e Silvestro Maruffi. Proprio qui ogni anno, nel giorno dell’anniversario della morte del predicatore, viene celebrata la fiorita in memoria del frate. 

Comments (0)

Product added to wishlist
Product added to compare.

Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti, per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso e, in taluni casi, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Utilizziamo sia cookies di prima parte che di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni leggi l'informativa estesa sui cookies cliccando sul pulsante 'Cookie Policy'. Cliccando sul pulsante 'Acconsento' o procedendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookies.