souvenir
29/04/2019

Arreda con arte: Busti di personaggi famosi come souvenir per impreziosire la tua casa

Arredare mediante l’arte è sicuramente un mezzo ad hoc per personalizzare e rendere unica la vostra casa.

Ma non solo, sfruttando per esempio dei souvenir nazionali sarà facilissimo rendere ogni stanza unica e di tendenza, trovando così anche la giusta collocazione ai cimeli che vi ricorderanno le passate vacanze. Ad oggi poi, sono soprattutto i busti di personaggi famosi a farla da padrona che, imparando ad inserirli nei diversi stili d’arredo, sanno impreziosire senza eguali la vostra dimora e soprattutto senza fatica. Ecco tutti i segreti dei souvenir, autentici jolly per l’arredo domestico contemporaneo.

Souvenir: le ultime tendenze

L’Italia, si sa, è ricca di città d’arte e di siti dal fascino senza eguali e per portare con sé per sempre il ricordo di questi luoghi e delle vacanze o gite passate quale strumento migliore del classico souvenir? Il nostro Bel Paese infatti batte di gran lunga qualsiasi altra nazione europea per quantità e modelli di ricordi di viaggio venduti e prodotti. Con il passare degli anni poi, anche questi cimeli si sono evoluti e sono oggi veri oggetti del desiderio, anche veri trend modaioli assolutamente da avere e da sfoggiare in casa o in ufficio. Infatti i più rinomati interior designer, come l’italiana Eleonora Tredici, li consiglia per personalizzare l’arredo domestico e per renderlo decisamente originale, senza tempo ed emozionale. Tra i souvenir classici non mancano i busti dei personaggi famosi, veri oggetti del desiderio per i fashion victim di tutto il mondo, ma anche per chi ama l’arte italiana e la cultura. Molto più smart e pratiche, nonché low cost sono le calamite, ormai veri must have per ogni viaggiatore che si rispetti e che possono rendere soprattutto la cucina di casa come un album fotografico e dei ricordi tutto da esibire. Ne esistono di meravigliose e rappresentanti le opere d’arte più famose: è il caso di quelle fiorentine soprattutto, davvero uniche nel loro genere e di ottima fattura. È proprio Firenze appunto a farla da padrona per i ricordi di viaggio più raffinati e di tipo artistico in Italia e tra le altre proposte di tendenza non mancano gli arazzi con i simboli della città, davvero lussuosi e perfetti per adornare sia case d’epoca che casali riqualificati o appartamenti iper moderni, suggerisce sempre Eleonora Tredici. Infine sono considerati di gran moda pure i souvenir natalizi: palle per l’albero con i nomi delle città d’arte, realizzate con le famosissime Ceramiche di Deruta e declinate nelle nuance più raffinate come il verde scuro, il viola, il bianco e il rosso porpora, tutti colori che richiamano, tra l’altro, la città di Firenze, culla del Rinascimento italiano.

Souvenir e busti di personaggi famosi per arredare

La già citata interior designer afferma che grazie all’utilizzo di souvenir, nello specifico i piccoli busti di personaggi famosi, è possibile arredare le più diverse stanze di casa conferendo quel quid in più che non guasta mai. Si tratta infatti di cimeli di viaggio senza tempo e realizzati con minuzia e attenzione nel dettaglio, soprattutto per quanto riguarda quelli reperibili a Firenze ed intagliati da artigiani toscani. Ne troverete tanti anche online grazie al sito Ginger Shop, specializzato proprio nella rivendita di souvenir tipici fiorentini e nazionali. Sicuramente vi sarà capitato di sfogliare le più rinomate riviste e dépliant d’arredo e vi saranno saltati all’occhio questi suppellettili, soprattutto utilizzati in ambienti dal gusto British. Non solo, di tendenza e più sbarazzini sono anche i cuscini con stampati busti con volti di cani da caccia o altri animali. Il mood è sicuramente diverso da quello dei busti venduti come souvenir, che rappresentano personalità come i Re di Roma, Giuseppe Garibaldi, Giotto, Leonardo da Vinci, Lorenzo il Magnifico, Marco Polo, Michelangelo Buonarroti e il suo mitico David. Per quanto riguarda invece i busti di personaggi stranieri che hanno fatto la storia non mancano Fryderyk Chopin, Johann Sebastian Bach, Ludwig van Beethoven, Richard Wagner e tanti altri. Queste statuette, grazie anche alla loro colorazione soprattutto total white, rifinita in bronzo o comunque dalle tonalità neutre, possono essere inserite nei contesti più diversi e nelle stanze più disparate della casa. Il luogo topic dove collocarle è sicuramente il salotto, magari su un ripiano bene in vista o sulla cornice di un bel camino, sia classico che moderno. In questo ultimo caso potrete mixare modernità e classicità utilizzando nuance simili e abbinare pure tessuti e materiali sia preziosi che tecnologici e moderni. In un ambiente rustico o country daranno quel tocco di raffinatezza che non guasta mai e invece in un ambiente arredato in stile industry faranno la differenza per eleganza e originalità. Questi souvenir che ricordano le statue rinascimentali sono ideali anche in bagno o nella stanza da letto patronale o dei ragazzi, ma pure nello studio e abbinati magari ad altri souvenir dall’aspetto più etnico o dal mood completamente opposto. Il bello dei souvenir è anche questo e cioè possono esser abbinati praticamente quasi a tutto e tra loro non sono mai scontati o poco affini.

Unicità e personalizzazione nell’arredo

Abbiamo visto come arredare con l’arte sia facile e soddisfacente. Ciò che i souvenir possono dare ad un angolo, o ad un’intera stanza è ineguagliabile soprattutto per il potere emozionale intrinseco. Si tratta di doni o di oggetti che richiamano alla mente viaggi di piacere o trasferte di lavoro, che racchiudono emozioni e sentimenti davvero unici e del tutto personali. Spesso si sottovaluta il potere di un semplice cimelio di viaggio, ma oggi è facile riportare a sé attimi indimenticabili grazie proprio alla loro presenza nell’arredo di casa. I souvenir inoltre permettono di personalizzare con estrema facilità anche l’ambiente più angusto e asettico, sono durevoli e, nel caso di magnifici busti di personaggi famosi, hanno un design raffinato e senza tempo, iconico e impareggiabile. Grazie a questi è pure possibile trasmettere subito il carattere del proprietario di casa, far emergere le sue passioni e arredare con estremo gusto anche la stanza più distante a livello stilistico. In una casa eclettica, dal gusto etnico, nordico, tradizionale, iper-moderno, industry, country o shabby troveranno sempre il loro posto e non sfigureranno mai grazie anche alle loro colorazioni neutre e al loro mood austero e ricco di storia e dignità. Per alcuni versi i souvenir possono essere paragonati alla versatilità e alla bellezza delle lampade iconiche che hanno fatto la storia del design internazionale. Questi complementi d’arredo, oltre ad avere un fascino particolare, stanno bene ovunque e sono destinati a durare nel tempo. In ogni stanza in cui vengono collocati diventano immediatamente protagonisti catturando l’attenzione degli ospiti e valorizzando l’intero ambiente. Non solo, i souvenir, siano questi i must have della tradizione fiorentina, o di qualsiasi altra città italiana, sono indubbiamente i migliori doni che si possa fare ad amici e parenti, ma pure ai colleghi. Adesso che conoscete tutti i loro pregi potete acquistarli in totale sicurezza, sia come ottima idea regalo e sia per il piacere di possedere oggetti unici e originali capaci di fare la differenza in qualsiasi tipo di arredamento.

0 commenti

Non ci sono ancora commenti su questo documento.

Commenta per primo Clicca qui.

 
Da semplice simbolo a gesto d’amore, la rappresentazione di un capolavoro d’arte sacra è un’ottima idea regalo per portare un angolo d’arte nel cuore di chi amiamo...
 
Arredare mediante l’arte è sicuramente un mezzo ad hoc per personalizzare e rendere unica la vostra casa....
 
Quando il ricordo si trasforma in emozione...
 
Regalare arte a chi si ama è forse il modo più bello di comunicare amore, perché del resto, anche l’amore è un’arte!...
 
La Lupa capitolina è una scultura di bronzo, custodita ai Musei Capitolini, a dimensioni approssimativamente naturali. Viene tradizionalmente considerata di fattura etrusca, si ritiene che sia stata fusa nella bassa...